Outlook on the web

…..e con un semplice post di mezza estate il Team Outlook decide che OWA non si chiama più OWA ma Outlook On The Web (Ootw)……

Mi raccomando, solo la “O” di Outlook in maiuscolo, le altre no, poi vi spiegherò il perchè.

Questo è il post del Team Outlook:

https://blogs.office.com/2015/08/04/new-features-coming-to-outlook-on-the-web/

Già tempo fa ho dovuto spendere non poche energie per spiegare che Outlook Web Access (OWA) e Office Web App non erano la stessa cosa….

Oggi sto ancora cercando di spiegare la differenza tra Skype e Skype for Business….

Ora ci si mette anche Outlook on the web!

Il post del Team Outlook riporta anche una serie di notizie molto interessanti, relative alle nuove features introdotte nel client WEB (non ce la faccio ancora con Outlook on the web), novità che ormai siamo abituati a vedere in anteprima sull’ambiente Online e poi sul prodotto on-premise.

Ma lascio a voi la lettura del post con tutte le interessanti novità descritte.

Io invece vorrei soffermarmi su un contributo di Scott Davis di Microsoft, che spiega il perchè del re-branding di OWA:

image

In pratica si è deciso di cambiare il nome per semplificare il “branding” e fornire “consistenza” tra le varie piattaforme.

La parte “on the web” è semplicemente un “descrittore” che aiuta a capire di che Outlook stiamo parlando, per questo motivo le lettere iniziali si scrivono in minuscolo Smile

In pratica si è scelto di dare “semplicemente” il nome di Outlook al prodotto su qualunque piattaforma:

  • Nello store di Apple troverete l’applicazione Outlook
  • Nello store di Android troverete l’applicazione Outlook
  • Nello store di Windows Phone troverete l’applicazione Outlook
  • Quando uscirà Windows 10 Mobile troverete installato Outlook

Mi raccomando, quando chiamerete il supporto tecnico e vi chiederanno che client di posta state utilizzando, rispondete:

“semplicemente Outlook” Smile

Roberto