Exchange 2013: New-ExchangeWebsite

In Exchange 2013 è possibile creare più front-end virtual directories per OWA e ECP.

Questa feature può tornare utile in diversi casi, ad esempio:

  1. OWA e ECP sono pubblicati con un reverse proxy che fornisce la FBA (Form Based Authentication) per cui OWA e ECP internamente sono configurati in Basic o Windows Integrated Authentication, non in FBA. Vogliamo comunque fornire FBA anche internamente
  2. Si vuole fare in modo che da internet sia possibile accedere a OWA ma non si vuole pubblicare ECP
  3. Si vuole differenziare l’esperienza di accesso a OWA, ad esempio differenziando le impostazioni di accesso ai file o altro

Recentemente il Team Exchange ha pubblicato un post che spiega in modo molto dettagliato questa feature:

http://blogs.technet.com/b/exchange/archive/2015/02/11/configuring-multiple-owa-ecp-virtual-directories-on-the-exchange-2013-client-access-server-role.aspx

L’operazione è piuttosto articolata, va eseguita con attenzione, in più sono alcuni aspetti importanti da tenere presenti:

  1. Per evitare problemi all’ambiente powershell è importante che il Default Website, nelle impostazioni del binding, sia impostato su “All Unassigned for IP”
  2. Se Exchange è installato su Windows Server 2008 R2, per evitare problemi di registrazione DNS, è richiesta la presenza di questa hotfix: http://support2.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;en-US;2386184
  3. L’ultima cosa da tenere presente, non ultima per importanza, è che in caso di installazione di una nuova CU (Cumulative Update), i file nelle virtual directory “custom” non verranno aggiornati, per cui, l’unico modo supportato per eseguire un aggiornamento di CU è di eliminare completamente le virtual directory create e di rifarle dopo l’applicazione della CU. Per questo motivo è importante documentarle e salvarsi i comandi powershell utilizzati, per poter riapplicare le modifiche, se necessario

Roberto