A first look at Exchange Server 2016

exchange2016.jpg

Uno dei vantaggi dell’essere MVP su Exchange Server è il contatto diretto con il team di sviluppo del prodotto e la partecipazione al TAP (Technology Adoption Program), che prevede il coinvolgimento nelle varie fasi della “nascita” delle nuove versioni del prodotto: presentazione, discussione e proposta delle nuove feature, test del prodotto in fase preliminare e feedback sui bug riscontrati. Quanto ho appena descritto è attualmente in corso per la nuova versione di Exchange, la 2016.

Ovviamente tutta questa fase è coperta da NDA (Non Disclosure Agreement).

La prima occasione per il pubblico di vedere in azione Exchange 2016 sarà all’Ignite di Chicago (dal 4 al 8 maggio), al quale parteciperò.

Qualche giorno fa il Team Exchange ha pubblicato un post con il quale toglie d’impaccio quelli che come me fremono per raccontare le grandi novità che stanno per arrivare con la nuova versione di Exchange Server.

http://blogs.technet.com/b/exchange/archive/2015/04/15/coming-soon-a-first-look-at-exchange-server-2016.aspx

Exchange 2016 uscirà nella seconda metà dell’anno corrente e porterà con se innovazione in molte aree, in particolare nella produttività individuale, nella team collaboration e in altri temi caldi come la compliance e ciò che viene definito “information governance”. Chi frequenta “la nuvola” (Office365) si sarà già reso conto che su questi temi Microsoft ha lavorato parecchio e il prodotto on-premise seguirà la stessa linea.

Per chi volesse seguire le sessioni su Exchange di Ignite, verranno messe online 48 ore dopo la loro programmazione:

http://ignite.microsoft.com

A presto con altre novità su Exchange 2016.

Roberto